Arona-Stresa-Arona, la seconda gara automobilistica più antica d’Italia sul lago Maggiore

16 settembre 2019




All’edizione 2019 della Arona – Stresa – Arona, hanno partecipato 50 meravigliose vetture d’epoca costruite tra il 1900 ed il 1930.

Essa richiama un pubblico selezionato, che apprezza l’eleganza del lago Maggiore.

In particolare Stresa, con i suoi lussuosi alberghi come l’hotel Des Iles Borromées e il Regina Palace, è il fiore all'occhiello del Verbano.

Da non dimenticare, sono anche le isole Borromee, con la storia del palazzo e del giardino dell'Isola Bella. L'isola Madre con il suo apprezzato giardino botanico.

Ed infine la caratteristica Isola dei Pescatori, dove è piacevole provare la cucina dei suoi ristoranti tipici.

Le vetture al via sono favolosi modelli di elevato valore storico e collezionistico.

Erano presenti alcune auto costruite prima del 1904.

Una Renault Type C Voiturette fu presentata nel 1900 al Salone dell’auto di Parigi.

La De Dion Bouton costruita nel 1901, col motore sotto il sedile, cambio a due velocita e da una carrozza «vis-a-vis» e una Olsman tipo3 del 1904

Sono trascorsi 122 anni da quando si tenne la prima edizione nel 1987 della seconda più antica competizione di velocità nella storia dell’automobilismo.

L’appuntamento, dal 2017 si tiene con cadenza biennale, verrà organizzato nuovamente nel 2021.

La prima gara in assoluto fu la Torino-Asti-Torino, prima ancora della famosa Mille Miglia, dove la prima edizione si tenne nel 1927.

Le auto si sono fatte ammirare attraversando i lungolago ed i centri storici di Stresa, Belgirate, Lesa, Meina ed infine Arona.


All'edizione del 1897, parteciparono sedici iscritti suddivisi in tre classi: quadricicli, tricicli e bicicli.

Sulle strade non asfaltate che costeggiavano il Lago Maggiore, furono solo dieci i piloti portarono a termine i 35 chilometri della gara.

Vinse l’ingegner Giuseppe Cobianchi , secondo classificato Oreste Fraschini e terzo Paolo Meda.

Tutti con mezzi della tedesca Benz, in varie versioni e carrozzerie, con motori sviluppavano da 1 a 4 cavalli di potenza. Oggi queste potenze fanno sorridere …

La Arona-Stresa-Arona, non ha spirito competitivo, è una passerella per il pubblico, per far apprezzare l’evoluzione dell’auto dalle sue origini fino agli anni Trenta.

Gli equipaggi durante il percorso, hanno ammirato la bellezza delle prestigiose ville d’epoca e la ricchezza dei panorami compresi fra la sponda piemontese del Lago Maggiore e le colline del Vergante.

Il programma di sabato 14 settembre, è iniziato con la presentazione degli equipaggi in piazza del Popolo ad Arona e la successiva partenza con prove d’abilità, fino a Meina.

Dopo una pausa a Solcio di Lesa, ripartenza e sosta a Belgirate al parco Conelli adiacente alla storica Villa Conelli dalla quale prende il nome.

Alle 16 partenza per Stresa, dove alle 17, le auto hanno percorso il circuito cittadino, terminando al Grand Hotel Bristol per l’esposizione.

Domenica 15 settembre alle ore 10 partenza per raggiungere Lesa, a seguire il giro turistico dell’alto Vergante.

Alle 10.30 il pubblico ha ammirato il passaggio sul lungolago Lesa.

Attendiamo queste bellezze al lago Maggiore nel 2021.


Cliccando su « Accetto », autorizzate l’utilizzo dei cookies per garantirvi una consultazione ottimale di questo sito.

Maggiori informazioni Accetto