Il mercato immobiliare post Coronavirus: crescono le richieste sul Lago Maggiore

10 agosto 2020


La diffusione a livello mondiale del Coronavirus ha stravolto le nostre abitudini e i nostri progetti.

I mesi di lockdown sono stati contraddistinti da forti paure e timori, accompagnati da sentimenti di incertezza verso il futuro.

Anche il settore immobiliare ha dovuto fare i conti con l’arresto delle attività e le difficoltà della riapertura.

Eppure, secondo il «Financial Times», il Coronavirus ha dato una vera e propria spinta propulsiva al mercato immobiliare nell’area del Lago Maggiore.

Dopo un’iniziale situazione di stallo, Stresa Luxury Real Estate ha osservato un aumento delle richieste su tutta la zona del Lago Maggiore.

È soprattutto la domanda estera a crescere: infatti circa il 65% delle richieste arriva da clienti stranieri.

Francesi, inglese, tedeschi, ma anche russi e statunitensi, stanno investendo nel mercato immobiliare del lusso, di Stresa.

Essi, prediligono quest’area per l’acquisto delle loro ville di prestigio.

Inoltre i clienti russi e americani, nonostante l’impossibilità di raggiungere il Lago Maggiore, manifestano interesse all’acquisto richiedendo alla nostra agenzia immobiliare informazioni via mail e live tour.

Il lockdown, ha mostrato l’importanza di possedere immobili di lusso con parco e ampi spazi, che possono favorire la convivenza tra le persone e momenti di relax.

Per questo motivo in molti stanno ripensando al proprio modo di vivere, nonché alle proprie esigenze abitative.

Una villa signorile da acquistare con vista sul Lago Maggiore, con piscina e spazi dove poter svolgere le proprie attività in tranquillità diventano così una vera e propria priorità.

Ma non è aumentata solamente la richiesta straniera di seconde case a Stresa e sul Lago Maggiore.

Le domande di acquirenti italiani hanno visto un incremento del 20% negli ultimi due mesi. Sono soprattutto i milanesi a cercare una fuga dalla città verso i laghi del Nord Italia.

Essi sono alla ricerca di attici con terrazzo vista lago, ville e appartamenti signorili con piscina, casali immersi nel verde.

I prezzi degli immobili in quest’area non hanno subito grandi variazioni in seguito al lockdown.

Infatti secondo un’indagine realizzata da alcuni portali immobiliari, i prezzi richiesti si attestano a un +1% a livello nazionale rispetto al 2019.

In fase finale di trattativa, si prevede una maggiore elasticità tra la richiesta e il prezzo finale.

Dunque in Italia, il Lago Maggiore si conferma uno dei luoghi privilegiati per gli investimenti immobiliari.

Sia dagli acquirenti stranieri che italiani, grazie alla sua bellezza paesaggistica, alla sua straordinaria qualità della vita, e alla vicinanza con Milano, la Svizzera e le più importanti località sciistiche.

Cliccando su « Accetto », autorizzate l’utilizzo dei cookies per garantirvi una consultazione ottimale di questo sito.

Maggiori informazioni Accetto